Parola di Mamma
/ / Tutorial Portapenne

Tutorial Portapenne

Ilaria on 30 Aprile 2014 - 15:00 in Senza categoria

Piove, ma che primavera è? E’ la solita piovosa primavera Inglese che di primaverile ha solo il nome >.<

Come riuscire a trattenere un Pupo in casa? Io sono nauseata dai cartoni animati: Shrek è un ricorrente pensiero stomachevole, a voi sembrerà un cartone innocuo, ma dopo averlo visto 300 volte l’immagine di un viscido orco verde che si caccia dalle orecchie una candela di cerume verde e la accende sul tavolo della cena, non è proprio il massimo….
Se vedo dei Dalmata per strada mi aspetto un’orda travolgente di cagnetti pulciosi e attraverso immediatamente.
Non faccio altro che canticchiare “Lambert, leone teeeenerooone….” , Cenerentola che mi ruba le scarpe è il mio peggior incubo e non mangio più Mele Rosse.
Una di queste sere mentre ero nel Bus 88 verso casa, passando accanto al Big Ben illuminato alzai la testa e intravidi Peter Pan che sorvolava il Tamigi con quei piccoli inglesini in pigiama che canticchiano e sghignazzano!!
Basta!!! Di cartoni animati non ne posso più!!
Ho l’umore del Grinch e anche il suo colore >.<

Quindi nelle giornate piovose (320 su 356) mi invento progettini e passatempi divertenti…
Eccone uno facile e Riciclone da fare con i vostri Pupi in quarantena da morbillo… perchè lo so che voi restate in casa solo per le malattie…. fortunate mammine col sole che brilla in ogni angolo.
Si, non ve lo state immaginando, sono invidiosa marcia…. sarò mica verde per finta 😛

Insomma ecco il tutorial per creare un meraviglioso Portapenne colorato che all’occorrenza può diventare un portapennelli e trucchi 😉

Step 1.
Credevo che fosse solo una leggenda…. ma da Pupi piccoli esce tanta Pupù…
Lo so che anche voi consumate Km di carta igienica, quindi non ci vorrà troppo ad accumulare qualche rotolo spennacchiato e tante cannucce colorate.
Qui a LND abbiamo la fortuna di averne di carta, sono colorate e divertenti, ma anche di plastica vanno bene!! Qualsiasi cannuccia voi abbiate è perfetta per il progetto: anche quelle gigantose IKEA 😉

Immagine1

Step 2.
Tagliuzzare le cannucce senza badare alle misure, più son tagliate male, più carino è il risultato…
Spesso le irregolarità rendono più interessante il capolavoro 😉

(animo poetico represso, chiedo venia)

Immagine2

Step 3.

Inventarsi un pò di accostamenti e decidere com’è meglio incollare le prime cannucce…
All’inizio sembra un impresa ardua: acchiappa il pupo, convincilo che le cannucce non servono solo per bere il succo, cercare di strappargli da mano le tue forbici perchè le sue (quelle dalla punta arrotondata) non tagliano nemmeno l’acqua a mare, invogliarlo a non pensare a Peppa Pig e dissuaderlo dal tagliarsi ciocche di capelli…

Ma poi si risolve tutto: ci prende gusto, GIURO 😉

Immagine3

Step 4.

Decidere il tipo di Colla:

1. colla a caldo: solo se il bambino fa maneggiarla a voi e non si azzarda a toccarla.
2. colla vinilica: solo se avete pazienza di aspettare che asciughi e non vi importa se la tovaglia di lino del corredo diventa appiccicosa e traslucida. (consiglio: mettete la tovaglia che vi ha regalato la zia, quella che non avete il coraggio di buttate e che al momento in cui ve l’ha regalata avete finto di vostro gusto [premio oscar a tutte noi che l’abbiamo fatto almeno una volta])
3. cemento armato: così s’attacca il rotolo alle cannucce, le mani del bimbo al portapenne e tutto si attacca al tavolo!

Consiglio la colla n°3 😀

Se scegliete la colla N° 1. o la N°2. , procedete all’appiccicamento di tutte le cannucce lungo tutto il rotolotto.

Immagine4

Step 5.

Incollare i rotoli completamente rivestiti l’uno all’altro, fino a creare una figura armonica e sufficientemente carina.

 

Immagine5

ECCO IL PROGETTINO FINITO!!

Con un bel nastro colorato ogni progetto ha “l’effetto WAW” assicurato!!

Thò beccatevi anche la Rima Baciata assieme a tanti baci che vi mando…

Alla prossima :*

Immagine6

1 POST COMMENT

Send Us A Message Here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 Comments
  • 16 Luglio 2014

    Ma è bellissimo! Lo farò sicuramente insieme alla mia Bianca!

    Virginia
    Rispondi