/ / Cosa regalare ad una neomamma

Cosa regalare ad una neomamma

Parola di Mamma on 10 Dicembre 2018 - 18:00 in Senza categoria

Quando nasce una mamma non si sa mai quale dono portare con sé quando si decide di andarla a trovare dopo il parto.

Io cerco sempre di evitare di andare a trovare la nuova famiglia i primi giorni, preferisco che la mamma si riposi qualche giorno e che tutti i componenti prendano confidenza con il bebè, comincino a formare le loro routine e i loro equilibri. Non mi piace la ressa in ospedale, non l’ho apprezzata quando la neomamma ero io e cerco di evitarla agli altri.

Dopo due o tre giorni che la mamma è a casa chiedo (chiedo, non mi autoinvito come fanno molti!) quando posso andare a trovarla e comincio a pensare al dono da portarle.

Di solito opto per qualcosa di pratico, che possa servirle nelle sue nuove vesti da mamma.

Proprio pochi giorni fa, sono andata a trovare mia cugina, tornata a casa da qualche giorno dopo aver dato alla luce la sua meravigliosa Nina.

Le ho portato il Gift Set “Natural Prime Poppate” di Philips Avent. Io mi sono sempre trovata bene con i biberon Philips Avent e anche le mie figlie li hanno amati, per cui ho optato per il Gift Set che ne contiene quattro, insieme allo scovolino per lavarli e un succhietto.

I biberon Natural sono studiati appositamente per assomigliare il più possibile al seno materno. La tettarella anatomica è ampia e flessibile e questo facilita una suzione naturale. La valvola anticolica è stata progettata proprio per evitare che il bambino ingerisca dell’aria, in questo modo si evitano le tante temute coliche e disturbi simili.

Le tettarelle sono disponibili in diverse tipologie di flusso, a seconda delle necessità del bebè.

Lo scovolino, che io ho sempre trovato molto utile, serve a raggiungere i punti più difficili da pulire del biberon.

Mentre il succhietto è ultrasoft e segue le curve naturali del viso del bambino, in modo da non lasciare segni e arrossamenti.

Perchè regalare il Gift Set di Philips Avent?

Io personalmente l’ho scelto per stimolare l’idea dell’utilizzo del tiralatte, non solo per consentire a mia cugina di dormire qualche ora in tranquillità (a quanto pare la piccola Nina sembra essere una gran mangiona), ma anche per rendere più partecipe il papà in questa fase che, lo sappiamo bene, è generalmente un binomio mamma-figlio.

Con l’utilizzo del biberon invece anche il papà può partecipare più attivamente, nutrendo la sua piccola e vivendo quelle emozioni meravigliose che noi mamme conosciamo bene.

Post in collaborazione con Philips Avent

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *