/ Primi anni / Bambini nel lettone

Bambini nel lettone

Stella on 7 Maggio 2014 - 10:00 in Primi anni

Uno dei dubbi amletici che insorgono quando si diventa genitori è: lettino o lettone?

Su questo argomento sono stati scritti centinaia di libri e articoli scientifici, senza contare i pareri di esperti o profani che portano tutti allo stesso risultato: mettere ancora più confusione nella mente dei poveri genitori.

E come se non bastasse, i poveretti spesso si trovano a fare i conti anche con i vari pedagoghi di famiglia sempre pronti a dispensare consigli ( spesso non proprio richiesti ).

Dormire nel lettone

La questione sonno, quando arriva in casa un neonato, è un punto talmente delicato che a mio avviso non può essere risolto semplicemente con un si fa/non si fa.

Vediamo quali sono le verità e le bugie sull’argomento:

Se si fa dormire il piccolo nel lettone crescerà viziato e non dormirà mai nel suo letto

intanto ogni bambino è un individuo unico, per cui non si può dire a priori come si comporterà e poi se farlo dormire nel lettone preserva la salute mentale della mamma…

Il bambino piccolo ha bisogno di stare vicino alla mamma e nel lettino si sentirà solo e piangerà

la vicinanza e la sicurezza possono essere dati anche durante il giorno e con alcune accortezze (pupazzetti che prendono l’odore di mamma e papà, riduttori per il lettino etc) potrà dormire tranquillo.

“Se dorme nel lettone dove va a finire l’intimità dei genitori”

l’intimità di coppia non è necessariamente legata al talamo nuziale e alle ore notturne, più che ad un luogo è legata ad una condizione mentale.

E’ giusto far dormire i bambini nel lettone?

Ripeto, non c’è un comportamento giusto o uno sbagliato, ogni genitore deve trovare lo stile educativo che più gli si addice, che lo rende più sereno e tranquillo con il proprio bambino… allattate al seno e volete immolarvi (come faceva la sottoscritta) ed alzarvi ogni due ore per sfamare il pupo che dorme nel suo lettino? Va bene; volete far dormire il bimbo nel lettone vicino a voi in modo che si serva quando ha un languorino? Va bene.

Non fatevi condizionare dalle opinioni degli altri, solo voi conoscete bene la condizione famigliare e il vostro bambino, tanto da decidere come comportarvi e poi chi dice che quello che decidete oggi ( che è legato alla situazione attuale) non possa essere modificato in futuro?

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *