L’assegno temporaneo per i figli è una misura di sostegno ai genitori di figli minori fornita all’inps, riservata alle famiglie con isee fino a 50.000 euro e che sono escluse dal classico assegno per il nucleo famigliare (ANF).

Il 5 ottobre c.a. è stata comunicata la proroga al 31 ottobre per poter ottenere, unitamente alla domanda, anche gli arretrati dal mese di luglio.

Quindi se si fa richiesta entro la fine del mese, si possono ottenere contemporaneamente anche le mensilità passate (a partire dal mese di luglio).

L’assegno temporaneo inps per i figli si può richiedere fino alla fine dell’anno, ma solo chi lo fa entro il 31 ottobre, otterrò anche le mensilità passate, dopo tale data si otterrà solo le mensilità correnti.

Questa è una misura “ponte” in attesa dei primi mesi del 2022, in cui entrerà in vigore l’assegno unico.

CHI HA DIRITTO ALL’ASSEGNO TEMPORANEO INPS PER I FIGLI

Tutti i nuclei famigliari in cui siano presenti uno o più figli minori, compresi figli adottati e in affido preadottivo, facenti parte delle seguenti categorie:

  • lavoratori autonomi
  • disoccupati
  • coloni e mezzadri
  • coltivatori diretti
  • titolari di pensione da lavoro autonomo

IMPORTO ASSEGNO TEMPORANEO INPS PER I FIGLI

L’importo varia in base al proprio Isee e al numero di figli presenti nel nucleo famigliare. Con Isee fino a 7.000 possono essere erogati fino a 167,5 euro per ogni figlio, in caso di nuclei numerosi (a partire da tre), l’importo minimo per ciascun figlio è di 217,8 euro.

Se all’interno del nucleo famigliare sono presenti figli con disabilità, l’importo è maggiorato di 50 euro.

Per tutte le informazioni del caso vi invito a leggere direttamente dalla fonte ufficiale dell’Inps: Assegno temporaneo.

Per farne richiesta dovete andare nella vostra area sul sito INPS.