/ Infanzia / Sogni d’oro ovunque con Nanna Oh!

Sogni d’oro ovunque con Nanna Oh!

Quando si va in vacanza con un neonato, mare o montagna che sia, uno dei dilemmi principali è: dove lo faccio dormire?
Personalmente non ho mai preso in considerazione l’idea di far dormire le miei figlie nel passeggino (neanche nella navicella) se non per i brevi sonnellini durante le passeggiate, questo perché la prima pediatra di Clarissa mi aveva detto che per i neonati dormire nel passeggino è un po’ come per noi dormire in macchina, ed in effetti non mi sembra abbia tutti i torti, alla fine il passeggino è un mezzo di trasporto, no?
Per questo ho sempre cercato di trovare una sistemazione adeguata per le loro nanne, sia a casa che in vacanza, anche per brevi periodi, chiedendo alle strutture in cui soggiornavo un lettino o una culla, e qualora non fossero disponibili, mi sono sempre portata dietro il mio lettino da campeggio da battaglia ( acquistato da mia sorella la bellezza di 18 anni or sono e che ha acconpagnato i sonni di ben cinque bambini,Clarissa compresa).
Rebecca,ahimè, ha il brutto vizio di svegliarsi se viene spostata durante il sonno, e addormentandosi sempre avvinghiata a me nel lettone ho dovuto optare per una soluzione co-sleeping friendly. Quindi ho dovuto archiviare il lettino da campeggio e trovare un’altra soluzione.
A casa abbiamo già la nostra adorata culla, ma spostandoci frequentemente ho avuto bisogno di trovare un’alternativa da portare sempre con me e l’ho trovata nel marchio Brevi.
IMG_5876
Non ho mai utilizzato nulla di Brevi ma devo ammettere che come prima volta sono super soddisfatta, la culla che infatti accompagna le nostri notti in vacanza da ormai più di un mese si chiama Nanna Oh e ci regala notti da sogno da far invidia ad un orso in letargo.
IMG_5884
IMG_5883

Nanna Oh è indicata per i neonati da 0 a 6 mesi.

La struttura della culla è davvero molto semplice, è dotata di zip che, se abbassate, permettono un avvicinamento totale del bambino con la mamma in quanto, tramite pratiche cinghie, Nanna Oh può essere agganciata alla struttura del letto di mamma e papà; in questo modo il nostro amato co-sleeping non trova nessun ostacolo perché dopo la poppata notturna sposto leggermente di qualche centimetro la bambina nella sua culla e il gioco è fatto!
Purtroppo Rebecca ha un sonno piuttosto leggero e la maggior parte delle volte si sveglia appena la di muove, per cui una culla normale è davvero impensabile per lei, ma con Nanna Oh non ho problemi perché, essendo un prolungamento del mio letto, lo spostamento è davvero minimo e lei non se ne accorge neanche!

IMG_5870

Volendo può essere utilizzata come normale culla, con le zip alzate, perché il suo ingombro è ridotto ed è inoltre dotata di una pratica finestrella in rete che permette l’areazione dello spazio in cui riposa la bambina.
Le gambe che formano la struttura della culla sono leggermente sfalsate rispetto al terreno, questo rende possibile una lieve oscillazione che accompagna il bambino nelle sue nanne, e questo è il dettaglio che fa la differenza, infatti appena percepisco che Rebecca si sta per svegliare, mi basta dondolarla qualche minuto e lei ricade nel suo dolce sonno.
IMG_5875

Con sei altezze regolabili, Nanna Oh può essere agganciata alla maggior parte dei letti, anche quelli dotati di cassettone.

Ovviamente sia la culla che il materassino sono sfoderabili e lavabili in lavatrice.
Dotata di una comodissima borsa per il trasporto, Nanna Oh è davvero semplice da smontare e rimontare, per cui può essere portata ovunque, io infatti me la sono portata in vacanza, mare, lago e monti!
Noi abbiamo scelto il color bianco Tortora, ma è disponibile anche in corallo e grigio perla.

Io l’adoro!

2

E anche Rebecca!

The following two tabs change content below.
Parola di Mamma

Parola di Mamma

Redazione
Parola di Mamma

Ultimi post di Parola di Mamma (vedi tutti)

1 POST COMMENT

Send Us A Message Here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 Comments
  • 16 febbraio 2017

    Ciao, volevo chiederti un’informazione. Quando hai scelto la culla, l’hai paragonata alla Next 2 Me della Chicco? Che differenze hai riscontrato e perchè poi hai scelto questo modello della brevi? ^^

    Grazie.

    Rispondi