Parola di Mamma
/ Bambino / Rientrare al lavoro: l’organizzazione dei bambini

Rientrare al lavoro: l’organizzazione dei bambini

Parola di Mamma on 27 novembre 2018 - 18:00 in Bambino, Sponsored post

Rientrare al lavoro: l’organizzazione dei bambini

La fortuna di avere sempre i nonni disponibili per la gestione dei bambini, è davvero solo per pochi.

Io sono tra quei pochi, ho nonne, nonni e zii che si litigano scherzosamente i giorni da passare con le mie figlie, certe volte però mi rendo conto che gestire due bambine contemporaneamente è davvero molto impegnativo e un po’ mi sento in colpa.

Finora l’impegno non era molto gravoso in quanto io ero a casa, perciò i giorni in cui i nonni erano occupati a badare ai nipoti erano davvero limitati nell’arco del mese, ora che sono rientrata al lavoro, però l’impegno diventa piuttosto stancante e, in tutta sincerità, non mi sento di obbligarli ogni giorno della settimana.

La soluzione che, insieme a mio marito, ho trovato, è quella di rivolgermi nuovamente a Sitly, il portale che mette in contatto genitori e baby sitter in base alle proprie necessità.

Non mi serve più una figura saltuaria come in passato, bensì una figura di fiducia che instauri un rapporto di famigliarità con  le mie bambine perché, a conti fatti, avrà a che fare con loro ogni giorno.

Il bello di Sitly, a cui mi sono rivolta alcune volte per delle situazioni di emergenza, è che è un servizio ideato da un papà, per cui è stato concepito e realizzato proprio da chi ha le nostre stesse esigenze, un genitore.

Per poter usufruire del servizio di Sitly è necessario iscriversi ed inserire alcuni dati, in modo che il sistema ci possa proporre le varie baby sitter più vicine a noi in termini geografici e di richiesta di disponibilità. Io sono già iscritta da tempo, per cui non ho necessità di inserire il mio indirizzo e giorni e orari di disponibilità, devo solo consultare le segnalazioni delle baby sitter disponibili vicino casa ed, eventualmente, fissare un colloquio conoscitivo.

Ad oggi ne abbiamo già conosciute due e, devo dire, la professionalità e la preparazione che hanno dimostrato è davvero soddisfacente quindi penso che proprio in questi giorni prenderemo una decisione, ovviamente insieme alle bambine, anzi, saranno proprio loro a decidere perché, ritengo, che debbano essere loro ad avere maggiore affinità con questa nuova figura che entrerà a far parte della loro quotidianità.

Il rientro al lavoro può essere un momento sconfortante sia per la mamma, che può provare un senso di colpa per il distaccamento dal proprio bambino, sia per il bambino stesso che, abituato ad avere a disposizione la propria mamma h 24 si sente privato di questo privilegio, ma io credo che non solo sia giusto, ma  doveroso farlo, per la mamma in primis perché si riprenda la propria individualità, ma anche per il bambino, perché impari che ci sono anche altre persone che si possono prendere cura di lui e che gli vogliono bene.

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *