/ 1-3 anni / Come tagliare il cibo per bambini: prevenire il soffocamento

Come tagliare il cibo per bambini: prevenire il soffocamento

E’ ora di mangiare, tutti a tavola! Prima però assicuriamoci di aver accuratamente tagliato in modo corretto il cibo per i bambini.

Perché? Perché sono ancora troppi i bambini morti a causa di un soffocamento alimentare.

La cosa fondamentale per ogni persona che ha a che fare con i bambini (che siano genitori, parenti o insegnanti) è quella di essere pienamente padrona delle manovre di disostruzione pediatrica.

Ma il detto dice: prevenire è meglio che curare!

E oggi parliamo di come prevenire il rischio di soffocamento da cibo per i nostri bambini.

Come riconoscere e rendere inoffensivi quegli alimenti che possono essere responsabili del soffocamento di un bambino?

Nel mese di giugno 2015, nello spazio Donna del Padiglione Italia di Expo, Marco Squicciarini, project manager di Salvamento Academy, ha presentato il progetto Sicurezza Tavola, e ha spiegato come tagliare nel modo corretto gli alimenti da somministrare ai bambini attraverso video realizzati insieme allo chef Dario Picchiotti.

Nel nostro Paese non è ancora diffusa a sufficienza la cultura della prevenzione e delle manovre di disotruzione in età pediatrica: è per questo che il numero degli incidenti legati all’ostruzione delle vie aeree non cala. L’assenza di informazione e formazione e quindi di prevenzione primaria e secondaria mantiene purtroppo costante il numero degli incidenti evitabili.

Per assenza di “prevenzione primaria” si intende l’incapacità di chiunque viva o lavori accanto ad un bambino di riconoscere gli alimenti killer e renderli inattivi; per assenza di prevenzione secondaria si intende la mancata conoscenza delle manovre da attuare in caso di soffocamento, che possono essere acquisite tramite corsi di primo soccorso pediatrico.

Queste competenze potrebbero davvero fare la differenza in molti casi

Vediamo una lista di alimenti che, se ingeriti in maniera sbagliata, possono essere pericolosi e portare al soffocamento e come devono essere somministrati ai bambini.

La mela

Solitamente viene tagliata e spicchi e proposta al bambino: SBAGLIATO! Il modo corretto di tagliarla è a pezzetti

Expo, come tagliare il cibo per i bimbi: 10 consigli per non rischiare

 I wurstel

Ne sono ghiotti molti bambini, e molto spesso vengono somministrati a rondelle o addirittura interi, niente di più pericoloso! Tagliateli a pezzetti, come nell’immagine qui sotto

Expo, come tagliare il cibo per i bimbi: 10 consigli per non rischiare

Le carote

Stesso discorso dei wurstel, vanno tagliate a pezzettini e poi date al bambino

Expo, come tagliare il cibo per i bimbi: 10 consigli per non rischiare

L’ uva

Gli acini di uva sono comodi da ingerire interi, ma l’esofago dei bambini non è ancora abbastanza grande da poterli accogliere, per cui dobbiamo tagliarli in tre o quattro parti

Expo, come tagliare il cibo per i bimbi: 10 consigli per non rischiare

I pomodorini

Come l’uva, anche i pomodorini non possono essere dati al bambino interi, ma tagliati a pezzetti

Expo, come tagliare il cibo per i bimbi: 10 consigli per non rischiare

Il prosciutto

Anche il prosciutto può essere pericoloso, in quanto potrebbe facilmente attaccarsi alle pareti della gola e causare il soffocamento, è bene quindi tagliarlo a pezzi

Expo, come tagliare il cibo per i bimbi: 10 consigli per non rischiare

Le olive

Non tutti sono consapevoli del rischio che i bambini possono correre a mangiare le olive intere, tagliamole a pezzi!

Expo, come tagliare il cibo per i bimbi: 10 consigli per non rischiare

La mozzarella

Un paio d’anni fa c’è stato il caso del soffocamento di un bambino a causa di un pezzo di mozzarella, per evitare che questa tragedia si ripeta è necessario tagliarla in pezzi piccoli, come nell’immagine qui sotto

Expo, come tagliare il cibo per i bimbi: 10 consigli per non rischiare

 

In linea generale quindi è sempre bene spendere qualche secondo in più a tagliare il cibo in pezzi (non a rondelle).

Circa il 70% dei decessi ai danni di bambini sotto i 3 anni di vita è imputabile al soffocamento da alimenti.

Cerchiamo di portare allo zero questa percentuale, informate i vostri parenti e i vostri amici sulla metodologia migliore per tagliare il cibo ai bambini!

 

 

Photo credit: SicurezzaTavola
The following two tabs change content below.
Parola di Mamma

Parola di Mamma

Redazione
4 POST COMMENT

Send Us A Message Here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 Comments
  • 26 aprile 2017

    Ottimo e ben descritto. L’ho appena condiviso e ti ringrazio molto!

    elisabetta

    Rispondi
    • 27 aprile 2017
      Parola di Mamma

      Grazie a te Elisabetta!

      Parola di Mamma
      Rispondi
  • 22 giugno 2015

    Lo condivido subito sul mio profilo facebook di sicuro interesse!

    Augusta
    Rispondi
  • 21 giugno 2015

    Un articolo interessantissimo che parla di un argomento purtroppo ancora molto poco conosciuto! Dovrebbero condividerlo in tanti perché può essere utile non solo a chi ha figli,ma a tutte quelle persone che, per un motivo o per l’altro sono a contatto con i bambini!COMPLIMENTI!!!!!

    Simona
    Rispondi
Visit Us On FacebookVisit Us On InstagramVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusVisit Us On Pinterest