/ 1-3 anni / Pannello sensoriale fai da te

Pannello sensoriale fai da te

I bimbi più piccoli, si sa, provano gusto nel toccare tutto, per questo il pannello sensoriale è particolarmente indicato per loro.

Il tatto è infatti uno dei sensi più importanti per le scoperte dei nostri cuccioli d’uomo: aprire cassetti, accendere e spegnere l’interruttore della luce, girare la chiave della credenza, tirare i lacci delle scarpe.

Spesso ci ritroviamo a dire “no” così spesso che sembra ormai un’abitudine!

E se invece preparassimo  un bel pannello con tutte le cosette che adorano toccare i nostri bimbi?

Il pannello sensoriale Montessori

Maria Montessori ha sempre sottolineato l’importanza del tatto e della manipolazione per il bambino, in modo da poter esplorare e conoscere questo mondo per lui tutto nuovo, da qui il suo utilizzo della tavola sensoriale, altrimenti conosciuta come pannello sensoriale.

Come fare il pannello sensoriale Montessori

Prendiamo un bel pannello di compensato della grandezza che più preferiamo. Dipingiamolo  con un colore vivace che attiri l’attenzione del nostro bambino. Ora prendiamo colla e chiodi e fissiamo sopra tutti gli oggetti che potrebbero attirare la sua attenzione e la sua curiosità: un lucchetto con una chiave ( ricordiamo di legare la chiave in modo che non si perda nel pancino  del piccolo!), un interruttore elettrico, una maniglia, una cerniera, delle stoffe di varie grammature, dei bottoni, delle scatole da aprire e chiudere… insomma potrei fare un elenco lunghissimo ma forse è meglio mostrarvi alcuni esempi.

pannello sensoriale

pannello sensoriale

Visto? Il nostro bimbo sarà libero di fare tutte le scoperte che vuole e noi non avremo più la paura che si faccia male toccando cose pericolose.

Per farlo ci vuole davvero poco, sia in termini di tempo che di impegno, il risultato però sarà strabiliante agli occhi dei nostri bambini, provare per credere!

The following two tabs change content below.
Ida

Ida

Redattrice
Chi sono? Sono Ida, mamma e moglie a tempo pieno. Sono una nostalgica sognatrice che crede ancora alle favole a lieto fine, una dama d'altri tempi che si emoziona davanti ad un tramonto. Cosa amo? Il sorriso sdentato della mia bambina, baciarle i piedini, una tazza di tea davanti al caminetto leggendo un libro, il profumo di una torta in forno, un mazzo di rose sul tavolo, il profumo della lavanda, il cinguettio degli uccellini, un centrino all'uncinetto, una camicia di pizzo a pois, una passeggiata in campagna, scattare fotografie spesso anche solo col pensiero, le cose che furono, la mia "metà".
0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *