/ Consigli da mamma / Missione risparmio: come organizzare le spese di casa

Missione risparmio: come organizzare le spese di casa

Mamme sempre più economiste? Dati i tempi di crisi, pare proprio che sia così. Oggi una mamma deve infatti prendere le redini del bilancio familiare, contraendo le spese e imparando a risparmiare il più possibile. Non è una missione semplice, ma può comunque diventare divertente: anche per via del fatto che il premio finale è di quelli particolarmente golosi. A tutte noi, infatti, piacerebbe mettere da parte qualcosa: per affrontare i momenti difficili, ma anche per concederci qualche lusso di tanto in tanto. Come organizzare le spese di casa in modo intelligente?

 

Bilancio mensile e annuale: cos’è e come farlo?

 

Da un lato le spese, dall’altro le entrate: è il bilancio familiare. E può essere creato facilmente con programmi come Excel, sfruttando i conti matematici delle celle, oppure semplicemente scrivendo tutto a mano. Ma come organizzare il bilancio mensile e annuale, con questo programma? Bisogna includere ogni voce di costo, possibilmente giornaliera o settimanale, e di pari passo considerare le entrate mensili. In questo modo si ha una panoramica chiara di quanto avete guadagnato, e di quanto avete speso in famiglia. Il consiglio è anche quello di prevedere una sezione dedicata alle spese fisse, e una alle spese impreviste. Con la prima saprete già in anticipo quali voci di costo affrontate di default ogni mese. Con la seconda, aggiungete quelle spese che generalmente non sono una routine. Avendo un bilancio familiare chiaro, potrete studiarlo e capire dove intervenire per gestire meglio le uscite.

 

Come economizzare la spesa al supermercato?

 

Redigendo un bilancio familiare, vi renderete presto conto che la spesa alimentare rappresenta uno dei costi fissi più ingenti. Ma è anche la voce più facile da abbassare. Meglio fare la spesa settimanalmente, pianificando un menu sano ma anche meno costoso: potrete sfruttare tutte le offerte insieme, comprando cibi scontati in grandi quantità. Fatelo con una lista, per evitare di acquistare cibi inutili. E acquistate anche cibi a lunga conservazione, quando li trovate in offerta. Ma nessun comandante vince la guerra senza la propria fidata mappa del campo di battaglia: i volantini sono dunque essenziali per risparmiare sulla spesa. Ad esempio, il volantino della Conad riporta numerose offerte su alimenti fondamentali come la pasta, il riso, il tonno e via discorrendo. E sono tutti alimenti a lunghe conservazioni, perfetti per la vostra scorta alimentare.

 

Altri consigli per risparmiare sulle spese fisse

 

Il bilancio ospita alcune spese fisse molto salate, oltre alla spesa: parliamo ad esempio delle bollette, dell’affitto e del mutuo da pagare. Come risparmiare su queste? Per il mutuo è possibile richiedere una surroga, se trovate banche che vi propongono tassi migliori rispetto alla vostra banca attuale. Anche l’affitto può essere ammorbidito, magari subaffittando una stanza vuota a qualche avventore occasionale: un ottimo sistema per incrementare le entrate del bilancio familiare. E le bollette? Forse una delle voci più spinose. Meglio cambiare fornitori scegliendo i più economici. E poi, mai utilizzare inutilmente la luce elettrica o l’acqua, lasciandola scorrere senza motivo. L’acquisto di elettrodomestici di classe A+++ vi farà risparmiare ulteriormente sui consumi.

 

The following two tabs change content below.
Parola di Mamma

Parola di Mamma

Redazione
Parola di Mamma

Ultimi post di Parola di Mamma (vedi tutti)

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Visit Us On FacebookVisit Us On InstagramVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusVisit Us On Pinterest