/ / Bolle di sapone fai da te

Bolle di sapone fai da te

Se c’è un gioco che piace a tutti i bimbi e che da sempre li affascina è fare le bolle di sapone!
Diciamolo tutta, spesso siamo anche noi grandi a divertirci a far volare quelle magiche sfere dove il mondo si specchia sfumato di arcobaleno!
Oggi vi darò la ricetta per realizzare delle bolle di sapone perfette.

La nostra unità di misura sarà un vasetto di yogurt vuoto. Ecco quello che ci serve:

  • 1 vasetto di sapone liquido per piatti (denso)
  • 1/2 vasetto di acqua
  • 1/3 di vasetto di glicerina liquida

La glicerina liquida si può acquistare in farmacia e serve a legare bene acqua e sapone, a rendere le bolle più resistenti ed elastiche e quindi, in generale, a migliorare il risultato finale.

Il composto va messo in un grande recipiente e lasciato riposare per almeno due giorni, ma anche di più.
Più la “pozione” riposera’, più le bolle saranno grandi e resistenti!

Perché le bolle non scoppino subito, oltre alla ricetta, occorre anche la temperatura giusta: molta umidità, sole caldo, assenza di vento. La primavera e l’estate, dunque, sono la stagione ideale per cimentarsi.

Se abbiamo un bel giardino possiamo realizzare bolle gigantesche usando anche cerchi bagnati nella pozione.
Se invece vogliamo fare dei giochi diversi possiamo usare un panno e legarlo ad una bottiglia tagliata a metà. Intingendo il panno nella pozione e soffiando dalla bocca della bottiglia possiamo formare una schiuma serpentosa!
Se siamo in casa e vogliano fare un gioco creativo dividiamo la pozione in tanti bicchieri e mescoliamo un po’ di tempera di vari colori al liquido. Ora soffiamo tante bolle colorate su un bel foglio e creiamo la nostra opera d’arte unica!

image

image

image

image

image

image

image

Buon divertimento!
Ida

 

Immagini tratte da www.pinterest.com
The following two tabs change content below.
Ida

Ida

Redattrice
Chi sono? Sono Ida, mamma e moglie a tempo pieno. Sono una nostalgica sognatrice che crede ancora alle favole a lieto fine, una dama d'altri tempi che si emoziona davanti ad un tramonto. Cosa amo? Il sorriso sdentato della mia bambina, baciarle i piedini, una tazza di tea davanti al caminetto leggendo un libro, il profumo di una torta in forno, un mazzo di rose sul tavolo, il profumo della lavanda, il cinguettio degli uccellini, un centrino all'uncinetto, una camicia di pizzo a pois, una passeggiata in campagna, scattare fotografie spesso anche solo col pensiero, le cose che furono, la mia "metà".
0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *