/ 1-3 anni / Bambini sotto il sole: proteggiamo la pelle

Bambini sotto il sole: proteggiamo la pelle

AMBRE SOLAIRE KIDS

Io sono la classica persona che quando prende un po’ di sole diventa rossa, anche dopo 2 mesi di mare io sono solo rossa, come un peperone! Mio marito invece ha quella meravigliosa pelle che, nel giro di pochi giorni, diventa ambrata per poi passare direttamente al nero.

Dopo una vacanza al mare,io e lui insieme facciamo i Ringo.

È più che normale quindi per me, già a partire da aprile, quando il primo sole caldo comincia a fare capolino, avere sempre in borsa la crema solare.

A maggior ragione, da quando sono diventata mamma, durante la bella stagione non esco mai di casa senza crema solare, perché so i danni che può provocare un’esposizione solare senza protezione. E so che non ci si scotta solo al mare o in piscina, basta stare in giardino a giocare, o fare una passeggiata o una pedalata sotto il sole.

Inoltre il sistema di produzione di melanina della pelle dei bambini non è ancora abbastanza sviluppato, e senza protezione, si rischiano gravi danni.

Per noi tre quindi sempre protezione 50, anche solo per mezz’oretta di sole e anche se è nuvoloso e i raggi filtrano appena.

Mentre Rebecca ha ereditato la mia stessa pelle chiarissima, delicatissima e sensibilissima, Clarissa è stata più fortunata, ha la stessa bellissima pelle di suo papà, che le permette di essere super abbronzata in meno di 48 ore di mare, ma nonostante questo, anche per lei sempre e solo protezione 50.

E se prima ero da sola e potevo dedicare quei 5 minuti a spalmarmi con tutta calma la crema in ogni parte del corpo, con due figlie quei 5 minuti non li ho più, quindi per ottimizzare i tempi scelgo sempre la versione spray, anche perché, soprattutto al mare, chi le tiene una volta arrivate in spiaggia, quando non vedono l’ora di buttarsi in acqua?

Da quest’anno uso Advanced Sensitive Kids di Garnier Ambre Solaire, una linea pensata per proteggere la pelle dei più piccoli.

L’ho scelta perché protegge dai raggi UVA, UVB e UVA lunghi, è disponibile sia con protezione 50 che 50+, è ipoallergenica, senza parabeni e senza conservanti, è resistente all’acqua ed è stata realizzata per prevenire il fotoinvecchiamento della pelle causato dai raggi infrarossi.

La linea è composta dallo spray anti-sabbia, una mano santa per me perché vuol dire che la sabbia non si appiccica più alla pelle, la mamma non impazzisce per toglierla (e togliersela) di dosso e le bambine sono più serene e tranquille, senza fastidiosi pizzicori su gambe e schiena, e dal latte pelle bagnata, un latte solare che può essere applicato direttamente sulla pelle appena uscita dall’acqua, e solo una mamma può sapere quanto può essere impegnativo asciugare un bambino per mettergli la crema quando scalpita per tornare in acqua, e che dura ben 80 minuti dall’applicazione!

Garnier sostiene la Lega Europea contro il cancro e, insieme, promuovono i comportamenti corretti da adottare per proteggere la pelle delicata dei bambini dalle aggressioni solari:

  • Non esporre i bambini nelle ore più calde, dalle 11 alle 15;
  • Utilizzare sempre una crema con un alto indice di protezione (50 e 50+) e resistente all’acqua;
  • Far indossare ai bambini cappellini, t-shirt e occhiali da sole;
  • Riapplicare la crema frequentemente e sempre dopo ogni bagno.

 

Post realizzato in collaborazione con Garnier

The following two tabs change content below.
Parola di Mamma

Parola di Mamma

Redazione
Parola di Mamma

Ultimi post di Parola di Mamma (vedi tutti)

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Visit Us On FacebookVisit Us On InstagramVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusVisit Us On Pinterest