/ 1-3 anni / 5 cose da fare per rilassare i bambini

5 cose da fare per rilassare i bambini

Come far rilassare i bambini

Con l’arrivo della stagione fredda abbiamo ormai salutato i lunghi pomeriggi al parco,ogni tanto facciamo una capatina, ma il tempo di permanenza si è ormai ridotto di molto, per cui il tempo passato in casa è inevitabilmente aumentato. E le ore da riempire prima della messa a letto sono davvero tante, soprattutto quando si ha a che fare con due bambine super attive come le mie.

Diventa quindi inevitabile fare qualche attività che le aiuti a rilassarsi e ad arrivare all’ora di cena senza quell’agitazione e quell’irrefrenabile energia di cui, non si sa come, i bambini sono sempre pieni. Ciò che bisogna evitare come la peste è la noia. La noia è la nemica numero 1 non solo dei bambini, ma anche di noi genitori, perché bambini annoiati vuol dire bambini scalmanati e ingestibili con conseguente esaurimento genitoriale.

Per evitare quindi di arrivare a sera completamente esausta, cerco di far fare alle mie figlie qualche attività rilassante durante le tarde ore del pomeriggio, una sorta di preparazione alla routine serale.

La lettura

I libri sono sempre stati miei grandi amici, da quando ho imparato a leggere ho sempre avuto un libro in mano e una storia in testa, inevitabilmente ho trasmesso questa mia passione anche alle mie bambine, che amano immergersi ogni giorno in una storia nuova. Solitamente ci accoccoliamo sul divano o sul tappeto della loro cameretta, ci circondiamo di comodi cuscini su cui appoggiarci e di immergiamo completamente in una storia nuova. Un giorno leggiamo di cavalieri e principesse, un giorno di mostri marini e cacciatori, un altro ancora di streghe e bambini. Ogni volta personaggi diversi e fantastiche storie da scoprire.

Musica

Tutti i bambini amano la musica e amano dimenarsi sulle note musicali, spesso improvvisiamo balletti assurdi in salotto, ma quando voglio far rilassare le mie figlie prediligo la musica classica, o quella comunemente conosciuta come musica emozionale. Loro si muovono con movimenti lenti e controllati, come cullate dalle onde del mare, fanno piccole giravolte e la maggior parte delle volte si sdraiano sul tappeto, chiudono gli occhi e si lasciano semplicemente trasportare dalla musica.

Il Te delle cinque

Il te delle cinque è ormai diventato un appuntamento fisso con le mie figlie, prepariamo la teiera, tiriamo fuori le tazze (ad ognuna la sua!), i biscottini e prendiamo posto, o a tavola per fare una chiacchierata tra donne, oppure sul divano, guardando uno dei nostri film preferiti. Rebecca negli ultimi mesi ha sviluppato la curiosità di utilizzare bicchieri e tazze anche lei, come emulazione della sorella più grande, in questi momenti però vuole il suo biberon, come prima di andare a dormire. Credo che il momento di rilassamento le riporti la necessità di suzione, come quando era piccina piccina. Per questo ormai utilizziamo solo il NUK Nature Sense, che è il biberon più vicino alla Natura di sempre. Grazie alla sua tettarella morbida e flessibile, che si adatta perfettamente alla bocca del bambino, il Nature Sense regala una sensazione simile all’allattamento materno, che sappiamo essere in assoluto il migliore. I tanti fori presenti sulla punta della tettarella permettono un flusso regolare del liquido (che sia latte, tè, tisana o semplice acqua) e la valvola anti-coliche aiuta a prevenire l’ingerimento di aria e il conseguente e temutissimo fastidio.

Il biberon NUK Nature Sense è appositamente pensato per i bimbi da 0 a 6 mesi ma, cambiando la tettarella, è perfetto anche per quelli dai 6 ai 18 mesi, ed è disponibile nel formato 150 ml e 260 ml.

Il barattolo della calma

Ormai molto in voga ultimamente, ho voluto provarlo con le mie figlie e ho riscontrato un discreto successo in particolare con Clarissa. Quando è agitata o turbata, le metto in mano il suo barattolo della calma, lei lo osserva, se lo rigira e quasi magicamente, si calma un pochino. Da fare è molto semplice, basta infatti prendere un barattolo con coperchio (va benissimo quello delle conserve),  riempirlo d’acqua, aggiungere 2 cucchiai di colla glitterata o una manciata di brillantini. Come funziona? Basta agitarlo un poco e il bambino si incanterà a guardare muoversi i brillantini, ci impiegherà qualche minuto, giusto il tempo per riacquistare la calma.

Disegno

Dopo i libri e la musica, il disegno è un’altra delle passioni delle mie bambine. Questi sono i rari momenti in cui fanno un’attività insieme senza azzuffarsi, litigare o urlare. La pace di tutti i sensi, loro e miei! Farle disegnare prima di andare a dormire è l’arma vincente della nostra routine quotidiana affinché passino una nottata calma e serena, senza risvegli o sonni disturbati.

 

Quali sono i vostri trucchi per far rilassare i bambini?

 

Post in collaborazione con Nuk
The following two tabs change content below.
Parola di Mamma

Parola di Mamma

Redazione
Parola di Mamma

Ultimi post di Parola di Mamma (vedi tutti)

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *